SWAB: la fiera di Arte Contemporanea di Barcellona

28/09/2019

 

 

Situata praticamente ai piedi del magnifico Museo d'Arte Nazionale di Catalunya, la fiera d'Arte Contemporanea di Barcellona, SWAB (http://swab.es/en/home.html), si presenta in questo ultimo weekend di Settembre nella propria dodicesima edizione, che si tiene all'interno del Padiglione Italiano della Fiera di Montjuic. Accanto alle gallerie di Barcellona si possono ammirare le proposte di numerose gallerie venute dall'estero, insieme a quelle di alcune gallerie cosiddette emergenti. Il panorama degli artisti esposti comprende, occorre sottolinearlo, una vasta presenza di artiste donne, che stanno trovando finalmente e sempre con maggior forza una rappresentazione adeguata e paragonabile a quella dei colleghi uomini in questo campo (una intera sezione intitolata “Mexico en femenino” costituisce una prova esemplare di questo trend positivo).

 

300 artisti, 75 gallerie, e la possibilità di acquistare oggetti dai prezzi anche più accessibili, non soltanto con cifre da capogiro. Occorre ricordare che quello che rende le fiere d'Arte degne di una visita non è esclusivamente il giro di investimenti con esse connesso, quanto il fatto di avere l'opportunità di osservare in un solo luogo, e per soli pochi giorni (26-29 Settembre), uno spaccato eloquente del mercato attuale nel mondo del contemporaneo. Coloro che si recano a vedere le fiere di Arte si trovano a volte ammutoliti rispetto a certe proposte, soprattutto se non conoscono già l'artista e la sua opera, ma il segreto consiste nel non avere paura e fare domande, interrogare, chiedere ai galleristi, o meglio ancora agli artisti stessi quando presenti presso lo stand (cosa che spesso accade, sopratutto quando gli artisti sono giovani, come in questa occasione in cui oltre alle gallerie anche gli artisti sono “emergenti”), per entrare in nuovi universi visivi con i quali sentiamo una connessione di qualche tipo.

 

Se dunque per qualche sana ragione siete tentati di capire cosa si vende di questi tempi in termini di Arte Contemporanea a Barcellona, munitevi di una buona dose di irriverente curiosità e andate a vedere la fiera con gli occhi del bambino che ancora esiste in voi, non tanto per comprare, quanto per vedere quali sono I nomi che sono in circolazione, per comprendere se vi interessano le opere figurative o quelle più concettuali, e affinchè l'esperienza in sè per sè sia motivo di scoperta, anche se fosse solo l'inizio di un interesse nuovo per voi, perchè interessarsi di Arte non è un privilegio per pochi, non si tratta di essere necessariamente grandi collezionisti, è come aprire un capitolo di un libro nuovo, che magari era cominciato a scuola, e che si era lasciato da parte per occuparsi di altre faccende. Consumare arte significa spesso ampliare I propri orizzonti conoscitivi, perchè dietro un'opera vi è un artista, e dietro quell'artista una storia che molto spesso vale la pena scoprire, preferibilmente, prima che sia morto e che le sue quotazioni siano salite alle stelle solo perchè non è in grado di produrre ulteriormente.

 

 

Diana Di Nuzzo

 

 

 

Qui sotto alcune immagini della fiera di arte contemporanea di Barcellona:

 

 

 

 

Please reload

Banner promozionale

LA TUA PUBBLICITÁ QUI

Copyright © Italiani a Barcellona -  2011-2020

Tutti i diritti riservati

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Icona sociale
  • YouTube Social  Icon
  • Blogger Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Flickr Social Icon