Copyright © Italiani a Barcellona -  2011-2020

Tutti i diritti riservati

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Icona sociale
  • YouTube Social  Icon
  • Blogger Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Flickr Social Icon

"Mare Mediterraneum": una mostra d'arte sulla crisi migratoria a Barcellona

07/02/2019

 

AES+F presentano il loro “Mare Mediterraneum” a Barcellona, dopo Palermo.

 

 

In un momento storico in cui sembra regnare il caos nell'informazione, e quasi risulta difficile credere a quello che dicono molti media ormai, la voce di artisti ed intellettuali resta forse l'unico vero timone al quale appellarsi per trovare un po' di autenticità. E' cosí che qualche testimonianza diversa dalle solite che siamo abituati ad ascoltare, diversa da quella dei politici o dei giornalisti ad esempio, si impone per farci riflettere in particolare sulla crisi migratoria che sta interessando l'intera area del Mediterraneo.

 

Dopo avere esposto le proprie opere a Palermo, durante il festival di Manifesta, il collettivo di 4 artisti russi AES+F espone presso la galleria Senda 9 sculture di porcellana ispirate alla odissea dei migranti in uno show che ha il titolo proprio di “Mare Mediterraneum”. Si tratta di scene di salvataggio dal gusto kitsch neo rococò (proprio come le ceramiche di Capodimonte alle quali in parte si ispirano, antica eccellenza napoletana) che, con la loro fragilità e contraddittoria ironia estetica, obbligano lo spettatore a farsi delle domande precise sulla situazione attuale a cui tutti stiamo assistendo con perplessità e sulla quale in tanti ci stiamo interrogando attivamente.

 

Tatiana Arzamasova, Lev Evzovich, Evgeny Svyatsky e Vladimir Fridkes propongono una metafora visiva particolarmente potente e paradossale in molti sensi, sfidando il comune sentire e le coscienze di coloro che osservano queste 9 statuette ricche di particolari e decorate con colori pastello (in contrasto con la durezza del tema affrontato, volutamente). A corredare il tutto si aggiunge un video dove appare la superficie del mare Mediterraneo, in costante cambiamento, con colori e ritmo perennemente cangiante. “La forma e il materiale scelti per queste opere sono in contrasto con il dramma di ciò che si sta svolgendo nel Mediterraneo oggi- dicono gli AES+F-e cosí facendo lo sottolineano. Un raggio di luce riflesso illumina meglio di un raggio diretto. Pensiamo che ciò sia vero soprattutto per questo lavoro”.

 

Occorre continuare a farsi domande di carattere etico sulla questione, e artisti come gli AES+F invece di imporre un imperativo morale diretto, dicendoci espressamente in cosa credere, approfittano di un linguaggio apparentemente immacolato e sofisticato come quello della porcellana decorata per diffondere una luce totalmente differente sulla questione, infliggendo uno shock positivo su chi guarda e utilizzando la materia come uno strumento concettuale assolutamente ricercato e scelto di proposito. L'armonia delle forme, la bellezza dei gesti e dei momenti scelti, quasi richiamano le fattezze un tempo ritratte da Luca della Robbia, e l'atto del vedere comporta in chi guarda un momento di riflessione necessario, adesso.

 

Questa presente esposizione si distingue per la sua rilevanza di carattere sociale oltre che per il suo indiscusso grado di interesse artistico, che tutti possono ammirare entrando nella galleria di Trafalgar in questi giorni. In questo stesso luogo, in passato, il collettivo russo ha presentato un video, altrettanto visivamente sconvolgente, che ha partecipato al Festival di video arte Loop, importante kermesse di Barcellona. Qualora abbiate fame di cibo per gli occhi e interrogativi da porre alla vostra anima questa probabilmente è l'occasione giusta per assistere ad una mostra d'arte contemporanea con un senso profondo, da condividere.

 

 

 

Diana Di Nuzzo

https://galeriasenda.com/event/mare-mediterraneum/

 

 

 

AES+F 

Mare Mediterraneum #9, 2017 

Porcelana pintada a mano

48.3 x 70.4 x 32.5 cm 

 

 

 

AES+F 

Mare Mediterraneum #8, 2017 

Porcelana pintada a mano

35.7 x 37.9 x 19.3 cm

 

 

AES+F 

Mare Mediterraneum #5, 2017 

Porcelana pintada a mano

52.3 x 28 x 23.2 cm

 

 

 

Qui sotto una breve video intervista realizzata dalla nostra Diana Di Nuzzo agli artisti AES+F:

 

 

 

Please reload

Banner promozionale

LA TUA PUBBLICITÁ QUI