Copyright © Italiani a Barcellona -  2011-2020

Tutti i diritti riservati

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Icona sociale
  • YouTube Social  Icon
  • Blogger Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Flickr Social Icon

Cercare casa a Barcellona

29/01/2018

Se anche tu ti sei appena trasferito a Barcellona o hai intenzione di farlo a breve, stai per leggere l’articolo adatto a te. 

 

Quando si pensa ad un trasferimento la prima cosa di cui ci si preoccupa è l’alloggio. 

Cercare casa è importante perché bisogna valutare attentamente numerosi fattori: i costi, la zona di residenza, collegamenti con il centro e ipotetico lavoro.. 

Questi fattori non si possono percepire se non quando si arriva nella città e si inizia un po’ ad orientarsi. 

 

Barcellona è conosciuta per i suoi affitti cari ma anche per la sua storia e per la sua maestosità. Quindi se hai in programma di venire qui o sei già arrivato non ti scoraggiare dalle voci che corrono. 

 

Qui sotto riporterò 5 consigli utili al vostro caso per trovare casa a Barcellona: 

 

1 - Trovare una sistemazione temporanea. 

La cosa migliore da fare è trovare una sistemazione temporanea presso un ostello, un amico o affittare una stanza su Airbnb per un periodo limitato in modo da ambientarsi, cercare la stanza/appartamento e un lavoro. 

Sconsiglio di imbattersi nella ricerca online di un appartamento o stanza prima di arrivare nella città. Molte sono TRUFFE!!! Chiedono spesso anticipi per fermare l’ affitto e poi non si fanno più vedere. 

 

2 - I siti più affidabili per cercare una stanza/appartamento Per trovare un alloggio puoi affidarti a siti internet qui molto usati tra cui Idealista, Fotocasa, Badi e Milanuncios; puoi filtrare la ricerca nel caso tu stia cercando un appartamento, una stanza o un monolocale, arredato o meno... in relazione alle tue esigenze. 

L’affitto medio per un appartamento decente va dai 700€ ai 1200€, per una stanza invece dai 300€ ai 500€ ... 

Fate attenzione a quello che non rispecchia la realtà: un appartamento riformato, luminoso, nel centro storico, di 80 m2 non può costare quanto un monolocale in zona residenziale. Non fatevi abbindolare! 

 

3 - Telefonare 

Avrete modo così di parlare direttamente con il proprietario o meglio con l’agenzia immobiliare senza aspettare invano risposte alle vostre e-mail. 

Può sembrare complicato le prime volte imbattersi in una telefonata in spagnolo, se avete problemi potete tranquillamente parlare in inglese. 

 

4 - Agenzia e Privato: Pro e Contro 

I vantaggi delle agenzie sono le garanzie. Oltre ad aver scritte nero su bianco le condizioni dell’affitto, a volte siete coperti da eventuali danni sulla casa. 

Il vantaggio dei privati è solitamente un prezzo più basso e contrattabile. 

 

Gli svantaggi delle agenzie sono principalmente i costi. Dovrete anticipare il mese in corso, pagare due mensilità di deposito (che verranno riconsegnate alla fine del contratto) e infine una mensilità per l’agenzia che corrisponde al 10% annuo! 

Solitamente richiedono un contratto a tempo indeterminato (indefinido) e almeno le ultime due buste paga (nomine) del vostro lavoro qui a Barcellona. 

Ultimamente anche i privati stanno richiedendo gli stessi requisiti, senza per giunta fornirvi un contratto. 

 

5 - Vedere l’appartamento/stanza 

Vedere l’alloggio non serve solo a verificare l’autenticità delle foto viste dall’annuncio ma anche a valutare la situazione momentanea dell’appartamento o stanza. 

Sara utile anche visitare il quartiere, i servizi che offre e i collegamenti con il centro.

 

 

Avete appena letto i 5 consigli più utili per cercare casa. Se volete condividere la vostra esperienza personale lasciate un commento!

 

 

 

di Matilde Pistoni

 

 

 

 

Please reload

Banner promozionale

LA TUA PUBBLICITÁ QUI