Scontri a Barcellona per il referendum per l‘indipendenza della Catalogna

I media parlano di oltre 450 feriti, di cui qualche decina in gravi condizioni, a causa degli scontri tra la polizia nazionale e gli indipendentisti catalani, che oggi 1 Ottobre si erano recati ai seggi per il referendum per l‘indipendenza della Catalogna.

Polizia nazionale, Guardia Civil e Mossos d‘ Esquadra hanno chiuso con la forza e fatto sgomberare oltre 200 seggi sparsi per la Catalogna, seguendo gli ordini del governo centrale di Madrid che nei giorni scorsi aveva giudicato illegale il referendum.

Dall‘altra parte, gli indipendentisti, accusano i politici del governo di repressione, di violazione dei diritti umani e di mancanza di democrazia.

In tutta Spagna, oggi, sono state indette manifestazioni per l‘unita della Spagna, mentre in Catalogna si grida allo scandalo e si cerca l‘appoggio dei media stranieri per mettere in luce situazioni di violenza e di abusi da parte della polizia.


I risultati del referendum sono per il momento in sospeso, in attesa di capire l‘esito o meno del referendum e, soprattutto, le dichiarazioni ufficiali e i prossimi passi della Generalitat de Catalunya.




Banner promozionale

LA TUA PUBBLICITÁ QUI

Copyright © Italiani a Barcellona -  2011-2020

Tutti i diritti riservati

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Icona sociale
  • YouTube Social  Icon
  • Blogger Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Flickr Social Icon